Il territorio

La nostra è terra dai confini indefiniti.

Anche noi della “Bassa” viviamo in un territorio imprecisato che si stende qua e là dal Po.

Paesi dalle belle piazze, come la nostra, opera dei Gonzaga, protetti dagli argini del gran fiume.

Terre ben coltivate da gente cortese e collerica, balzana e creativa, nichilista ed empirica come i  poeti Lunatici e i pittori naif, che raccontano la pianura.

Botteghe sublimi dai profumati salumi, nostalgiche trattorie dove si mangia bene e si beve allegro.

Poi cantine che producono il miglior spumante rosso del mondo: il Lambrusco.

In questo frammento d' Europa, in questa fetta di mondo c' è anche la nostra cantina.

Stappiamo la bottiglia e ci rendiamo conto che se l' uomo è da sempre il protagonista di tutte le vicende, un buon calice di vino Lambrusco sarà per sempre una prima donna al nostro tavolo