Abbinamenti tra cibo e vino

L' abbinamento cibo-vino, se attuato correttamente in base alle regole stabilite dall' Associazione Italiana Sommellier, esalta il gusto dei cibi, sprigionando sfumature che altresì rimarrebbero nascoste.

In particolare, l' Associazione Italiana Sommelier utilizza principalmente il Metodo Mercadini che si basa sulla contrapposizione/assonanza di alcune tra le principali sensazioni del cibo e del vino. Oggi si utilizza soprattutto il criterio della contrapposizione dei sapori, ovvero le caratteristiche di un vino scelto in abbinamento con un piatto non devono essere simili.

Ad esempio: un vino morbido aiuta ad ottenere l' acidità di un alimento, mentre un cibo particolarmente grasso, va abbinato ad un vino piuttosto acido.

Il LAMBRUSCO è un vino che presenta un carattere schietto e vivace, con una buona acidità ed effervescenza, si accompagna a molte preparazioni culinarie della tipica cucina emiliana: erbazzone e ciccioli come antipasti,; cappelletti in brodo, tortelli di erbetta o di zucca e lasagne come primi piatti; bolliti ed arrosti come secondi. Tannico al punto giusto, delicatamente fruttato, fresco e moderatamente alcolico, si accosta a molti piatti della cucina internazionale. Ecco il perchè del suo successo all' estero. Il

LAMBRUSCO AMABILE, invece, è accostato con successo alla pizza, pasta asciutta e dolci, anche all' estero.

La nostra MALVASIA DOLCE è ottima degustata in abbinamento ai dessert, dai più semplici come una torta sbrisolona , ai più elaborati come una crema al mascarpone e caffè o una ricca millefoglie.

La gamma di SPUMANTI, nella versione BRUT o ROSE', si apprezza come aperitivo e si adatta ad accompagnare piatti delicati, antipasti e primi a base di pesce e verdure.

Buon Appetito!!!!!